Il vino e i suoi benefici

vino

Il vino e i suoi benefici

L’origine del vino è molto antica tanto che già i popoli dell’antica Grecia dedicarono al vino una divinità (Dionisio) così come i romani (Bacco). Ancora oggi, questa bevanda è molto utilizzata e conosciuta per le sue tante proprietà benefiche, ovviamente quando consumata con moderazione.

Cosa rappresenta il vino per gli italiani?

A differenza di altre bevande, il vino è visto dalla maggior parte delle persone che lo bevono come cultura, eleganza e consuetudine. Per gli italiani infatti, non è solo un piacere da condividere con amici e parenti, esso è passione e tradizione.

Dalla penisola, il vino è considerato molto più di un asset del made in Italy: è un collante tra generazioni che coinvolge quasi 9 cittadini su 10 in tutto lo Stivale.

Studi recenti dimostrano che:

Negli ultimi anni, l’attenzione di numerosi studiosi si è soffermata molto sui benefici che derivano dal consumo di vino.
Possiamo quindi affermare che, a patto che questa preziosa bevanda venga consumata con parsimonia e diligenza, i benefici su corpo e mente sono molteplici.

Vediamo quali sono:

● Aiuta a mantenere il cervello in salute: è stato ampiamente dimostrato che consumando regolarmente ma con moderazione il vino è possibile prevenire la demenza ed altre malattie degenerative legate al cervello.

● Stimola la produzione di Endorfine: L’endorfina è una sostanza prodotta dal cervello che aiuta l’organismo a ridurre lo stress, generando un gradevole stato di euforia e benessere generale. Non è affatto un segreto infatti che bere vino ci fa sentire bene, in pace con il mondo.

● Aiuta a ridurre il colesterolo nel sangue: Questo avviene perché il vino è ricco di vitamina E importantissima perché aiuta l’organismo a ripulire il sangue e nello stesso tempo, protegge il tessuto degli stessi vasi sanguigni.

Stando a questi recenti studi, possiamo affermare che introdurre il vino nell’alimentazione quotidiana è cosa buona e giusta, ovviamente facendo attenzione a non abusarne mai.

VINO BIANCO – VINO ROSSO: Differenze in termini di benefici

La nostra penisola vanta una vasta produzione di vino che cambia in base alla regione d’appartenenza e al vitigno stesso.

Benefici del Bianco: I componenti del vino bianco hanno per il nostro organismo, un effetto antiossidante e antinvecchiamento; inoltre agisce in modo positivo anche sul colesterolo e sulla glicemia.

Benefici del Rosso: Un calice di vino rosso al contrario di ciò che si crede, può servire anche a frenare l’obesità ostacolando l’accumulo di grasso nell’organismo e riducendo il colesterolo nel sangue.

 

 

Vinum bonum laetificat cor hominis.
Il vino buono fa buon sangue.

Condividi questo post


Call Now Button